Pagina: 17   File originale
 
FESTIVAL DEL CINEMA EUROPEO STASERA APERTURA CON «ASINO VOLA». LA CUCINOTTA CON LINO

«Ormai la Puglia dei Festival non si ferma più. Finita da poco la settima edizione del Bif&st di Bari, ecco che riparte il Festival del cinema europeo di Lecce, giunto al suo diciassettesimo anno. Il primo appuntamento della manifestazione organizzata da «Art Promotion», per la direzione di Alberto La Monica, vedrà stasera alle 20 sfilare sul «tappeto rosso» della Multisala Massimo Lino Banfi e Maria Grazia Cucinotta, arruolati in qualità di doppiatori nel film Asino vola di Paolo Tripodi e Marcello Fonte. Il primo è la voce dell' asino Mosè, la seconda della gallina 'Ngiulina. Nel cast, Luigi Lo Cascio e Francesco Tramontana. Inoltre, Lino Banfi riceverà l' Ulivo d' o ro alla carriera per «aver costantemente associato alla propria immagine di attore tra i più amati in Italia, una particolare attenzione ai problemi delle persone meno fortunate e soprattutto ai bambini». Non manca una «connessione» pugliese anche per la Cucinotta, attese le indiscrezioni che indicano il marito Giulio Violati inserito nel progetto di un nuovo assetto societario dell' Fc Bari. E che Cinema europeo sia, dunque: da domani a sabato 23 la città sarà piacevolmente inondata da visioni di film e «corti», mostre, incontri e omaggi ai grandi protagonisti della «settima arte». U n' edizione dedicata al critico dinematografico Morando Morandini, membro del Comitato dei garanti del Festival sin dalla sua nascita, scomparso di recente. Tre gli ospiti d' onore: Christian De Sica, Elio Germano edil regista polacco Krzysztof Zanussi, anch' e gli Ulivo d' oro alla carriera. Idealmente con loro, l' altro regista polacco naturalizzato francese, Andrzej Zulawski, venuto a mancare lo scorso febbraio. Per ogni protagonista una retrospettiva e, nel caso di De Sica, c' è la mostra fotografica «Io e il cinema» (Tea tini). Da segnalare l' altra mostra di clic su Monica Vitti (Castello). I film in concorso per l' U l ivo d' oro sono dieci e provengono da Lussemburgo, Albania, Svizzera, Inghilterra, Turchia, Ungheria, Austria, Bosnia - Herzegovina, Slovacchia, Islanda. Il Premio Verdone, invece, nella serata finale vedrà Luca, Carlo e Silvia consegnare il riconoscimento intitolato al padre Mario. In lizza Alberto Caviglia, Duccio Chiarini e Carlo Lavagna. Sempre il 23, tornano gli «Stati generali della commedia», condotti da Marco Giusti, nei quali si parlerà della figura femminile nella commedia italiana. Partecipano Ambra Angiolini, Laura Delli Colli, Christian De Sica, Anna Foglietta, Paolo Genovese, Raffaella Leone, Federica Lucisano, Francesca Manieri, Paola Minaccioni, Ilenia Pastorelli, Federica Pontremoli, Maria Sole Tognazzi, Carlo Verdone. ll Festival leccese costa 370mila euro, di cui 200mila dall' Afc, che ha raddoppiato l' investimento.